Crea sito

TALIBAN COMMANDER – James C. Copertino

Sinossi dal sito CurcioStore

I talebani hanno un misterioso piano che coinvolge i servizi di intelligence iraniani e pakistani, entrambi interessati ai segreti di cui un mullah è in possesso e che intende usare in guerra. Il Distaccamento operativo Alpha di Delaram, insieme a un reparto italiano, si lancerà in un’operazione speciale, densa di imprevisti e battaglie tra mercenari e guerriglieri. Una minaccia incombe in questa lotta tra spie e ha un nome in codice: Jibril.
Recensione
Ritorna l’ OSAT e il suo comandante, questa volta negli aridi altipiani dell’ Afghanistan. Il romazo ci accompagnerà nelle azioni sotteranee delle Special Force regalandoci tanto piombo e tanta adrenalina.
Tantissime pagine di azione mozzafiato (768), trama serrata e un bel finale.
Una prova più impegnativa questa volta per un autore di casa nostra che non sfigura assolutamente con i “mostri sacri” di oltre oceano. Qui la competenza in campo c’è, e tanta, anche per soddisfare i bullonari più esigenti.
Se si parla di calibri, esplosivi e macchine da guerra lo si fa a ragion veduta quasi come se parlasse uno che li ha visti dal vivo…
In queste tante pagine, la figura del protagonista è un pò troppo presente, lasciando poco spazio ai comprimari e si sente la manca un villain all’altezza.
Nota dolente. Il prezzo di 22 Euro sullo store della Curcio (più spese spedizione) e in libreria, per un volume cartonato sono un po’ eccessive. Io l’ho preso scontato su Amazon e comunque conoscendo l’ Autore andavo sul  sicuro, forse chi si avvicina la prima volta in libreria potrebbe restare interdetto sull’ investire quella somma.
Comunque, per gli amanti del genere un volume da prendere subito.

2 thoughts on “TALIBAN COMMANDER – James C. Copertino

  1. Il romanzo a mio parere è più realistico proprio perché non c’è la contrapposizione classica tra super cattivo e super buono, l’ho trovato più corale come sviluppo. Volendo estendere il concetto si potrebbe dire che il ruolo dell’avversario è da ascrivere all’intero movimento Taliban.

    • In certi passaggi il buono è un po’ “troppo” super…forse per questo che sento la mancanza del classico villain

Comments are closed.