Composta di Cipolle Rosse – Ricetta

Oggi iniziamo con la pubblicazione di alcuni articoli relativi alla realizzazione di quelle salsine che ora va di moda accompagnare con i formaggi, sopratutto quelli stagionati e saporiti.
Queste salse dovrebbero essere consumate fresche perciò conservatele in vasettini piccoli in modo che li apriate e consumiate subito.composta-di-cipolle

Oggi iniziamo con la composta di cipolle rosse, affettiamone due per circa 300g sottili. Mettetele in padella con un filo d’ olio caldo per farle scottare, aggiungete 150g di zucchero di canna, fate andare per mezz’ora a fuoco bassisimo aggiungendo ogni tanto un poco di acqua con un goccio di aceto balsamico.
Quando siete quasi a fine cottura aggiungete un cucchiaino di miele e mescolate con violenza. Non dovrebbe essere necessario passare il mixer perchè le cipolle dovrebbero essere morbide. Al massimo una frullata non fa’ male. Invasettate nei microvasetti come una marmellata normale e riponete in attesa del prossimo tagliere di formaggi.

Il tiramisù classico, o quasi

Oggi si parla di Tiramisù, dolce classico anche se poi ognuno ha la sua versione tramandata da generazioni e quindi questa è solo una delle n..varianti della cosa.

 

 

 

 

iniziamo con il recuperare:

  • 4 uova
  • 70 g acqua
  • 200 g zucchero di canna
  • 500 g mascarpone
  • savoiardi
  • cacao in polvere
  • caffè o liquore al caffe

mettiamo 70 ml di acqua con 200 gr di zucchero di canna sul fuoco e portiamo a 121°. Munitevi di termometro perché è fondamentale che la temperatura sia precisa.
Mettiamo metà sciroppo a filo mentre montiamo a neve ferma 4 albumi e poi mettiamoli da parte, se possedete un impastatrice o un robot farete sicuramente prima.
Nel frattempo il rimanente sciroppo lo abbiamo rimesso sul fuoco e riportato a 121°.
Aggiungiamolo sempre a filo a 4 tuorli e montiamo fino a quando raggiungeranno la temperatura ambiente. Aggiungiamo 500 gr di mascarpone ai tuorli (se avete l’ impastatrice usatela)
Nel frattempo bagnate i savoiardi nel caffè o nel liquore al caffè o in un mix dei due e iniziate a porzionarli come preferite. Se preparate già monoporzioni eviterete il problema del taglio successivo.
Alternate biscotti e composto e completate spolverizzando con il cacao in polvere.

Ananas digestivo

il taglio dell’ ananas

Eccoci qua con la ricetta domenicale. (anche se e’ lunedì )

Visto che sarete reduci da cene e pranzi che hanno messo a dura prova i vostri fegati vi lascio una ricetta leggera e digestiva che viene bene per il dopo festeggiamento.

Per prima cosa recuperate un ananas dal cesto che vi ha regalato la vostra cara zia (se non l’ avete procuratevelo al negozio o al market) tagliate cima e fondo e sbucciatelo a colpi di coltello.

Ottenuto un cilindrone giallo che gronda sugo, tagliatelo a fette di pochi millimetri come nella foto.

Nel contempo posate un foglio di carta da forno sulla leccarda o su una teglia, adagiatevi le fette cercando di non sovrapporle (al massimo farete in due volte).

Bagnate con cognac e spolverizzate con zucchero di canna, quindi infilate in forno. 250° con grill.

Lasciate nel forno sino a che vedrete scurirsi lo zucchero, servite spolverando di cannella in polvere (esiste la versione zozza con panna montata e cacao ma non è il caso).

In questo modo gusterete anche la parte centrale dell’ ananas che è quella più ricca di vitamine e sali minerali.