Zona d’ Ombra – di Riccardo Bruni

Oggi recensisco un romanzo di quelli autoprodotti che a sentire certi blogger sarebbero la feccia più immonda in quanto scritti da falliti che non hanno trovato un editore. Affermazione che lascia il tempo che trova e quindi evito di commentare per non innescare un flame inutile e stucchevole.

  • Formato: Formato Kindle51Xs5J+zHlL._AA258_PIkin4,BottomRight,-42,22_AA280_SH20_OU29_
  • Dimensioni file: 452 KB
  • Editore: Tannhauser; 1 edizione (18 dicembre 2012)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B00AQDIDLO

Sinossi (da Amazon.it)

All’interno di un appartamento la tensione è altissima. In un’operazione che coinvolgeva i servizi segreti qualcosa è andato storto e adesso l’intera vicenda deve essere ricostruita, rimettendo al loro posto tutti i pezzi di un complicato puzzle.

Fabrizio Baraldi è un giornalista. Viene assunto dalla società di un noto personaggio televisivo per raccogliere materiale sulla vita del leader del Fronte Nazionalista del Triveneto, Luciano Zerman, morto in un incidente stradale. Lo scopo della ricerca è una biografia commissionata da un editore che ha stretti legami con il Governo. Baraldi parte per il Veneto e inizia a ricostruire la vita di Zerman. Ma un biglietto ritrovato per caso imprime alla sua ricerca una svolta inattesa. E molto pericolosa.

Nel 1945 il maresciallo delle SS Karl Hass recluta un gruppo di militari, di cui fanno parte il tedesco Rudolf Baumann e l’italiano Vittorio Monterchi, per strutturare un’organizzazione legata apparentemente a ciò che resta dell’Oss e che presto diventerà la Cia, il cui scopo è garantire dal pericolo del comunismo una serie di investimenti privati che stanno arrivando in Italia.
Commento

Un bel giallo, la scelta di scrivere su più linee temporali differenti alle prima spiazza un poco e rischia di complicare la lettura ma alla fine si rivela vincente. La tensione c’ è dall’ inizio alla fine e i personaggi sono ben delineati. La trama è molto complessa e articolata con riferimenti alla storia italiana dal dopoguerra ad oggi ed una visione “alternativa” alla versione ufficiale.
Il finale, è un poco compresso rispetto al resto del libro ed avrebbe meritato qualche pagina in più, qualche leggerezza nelle parti più action del racconto ma non è certo il romanzo che si legge per le sparatorie o il piombo.
Ottima l’ impaginazione ed il prezzo, da leggere assolutamente.
Potete trovare l’ autore Riccardo Bruni sul suo blog 
Cliccando qui sotto lo avrete in pochi secondi sul vostro e-reader.