Verdure bollite…bleahh

Vi vedo già con le facce schifate, i sorrisini di circostanza, “che palle le verdure”, “io le verdure non le voglio”, poche storie. Le verdure dovete mangiarle perchè vi fanno bene e adesso che arriva l’ inverno arrivano un  sacco di verdure interessanti.
Quindi rechiamoci senza indugio sul mercato a Km0 o direttamente dal mezzadro e prendiamo un bel mazzo di catalogna, bietole o spinaci oppure un mix delle tre erbe. Laviamole con cura sotto abbondante acqua corrente fredda, indi facciamole cuocere a vapore. A vapore non bollite perchè altrimenti tutti i principi nutritivi se ne vanno nell’ acqua di cottura! Se usate il microonde ancora meglio.

Adesso avete delle verdure bollite tristissime, ed è per questo che non le mangia nessuno! Non scoraggiatevi ed andate a prendere una larga padella, un filo d’ olio e due pezzi di aglio, lasciate scaldare aggiungente peperoncino e tre acciughe salate. Mescolate sino a disfarle.
Nel frattempo avrete tagliato le verdurine in pezzi e asciugate con un pezzo di carta da cucina. Gettatele nella padella con il composto incandescente e lasciatele scaldare non più di tanto in modo che rimangano croccanti.

Servite caldo accompagnato con un vinello aromatico leggero, come un greco di tufo.
Per bollire le verdure usate questo: