la morte della fotografia

il pupone si fotografa

Un attimo di cronologia. Ieri durante il derby Roma – Lazio, subito dopo aver segnato, il capitano della Roma Francesco Totti si è scattato un selfie. Cioè invece di esultare in modo più o meno pittoresco ha preso un cellulare, un iPhone, è si è scattato un autoscatto.

Media in delirio, commentatori in visibilio, praticamente il fatto saliente di tutta la partita.

E i fotografi ? hanno assistito ad un ennesimo svilimento del proprio lavoro. Il selfie di Totti, in quanto scattato da lui, sarà la foto più commentata della partita, con buona pace dei professionisti dell’ immagine.
Chissà se la Apple gli avrà fatto un omaggio per la pubblicità non occulta.

Aggiornamento.
Dopo aver condiviso il post su Facebook si è sviluppata una discussione interessante.
ed ho estrapolato un commento:
I “fotografi” sono senza idee, fanno il loro lavoro come un muratore fa la calce…. Se avesse cervello farebbe l’architetto, ma non ne ha e quindi sta li a sporcarsi le mani… E a lamentarsi