Siamo tutti recensori

Oggi volevo ritornate su di un argomento che avevo già affrontato qualche tempo fa (vedi qui) relativo al sistema di valutazione di Amazon basato sull’ assunto  che noi siamo tutti recensori.
Il libro, anzi il pulcioso ebook autoprodotto con l’ iva al 22% perchè senza ISBN, pubblicato da ormai un anno sullo sviluppo e stampa in bianco e nero da pellicola è saldamente nella top 10 di genere

classifica di Amazon a Gennaio

classifica di Amazon a Gennaio

Soddisfatto di questo risultato consulto le recensioni dei lettori per vedere se oltre ad essere venduto è anche piaciuto e trovo questo:

_1

 

Ovviamente ho eliminato il nome di questi contributori.

Mi saltano agli occhi alcune piccole differenze.
La prima recensione porta a fianco la scritta “Acquisto verificato” e quindi vuol dire che chi l’ ha scritta ha comprato il volume.
La seconda recensione, quella ad una stellina, non c’è l’ ha. Quindi il libro non è stato acquistato, al massimo è stato scaricato l’ estratto.

Poi è interessante la data di compilazione ” 1 gennaio 2015″ , uno pensa che quel giorno siamo tutti impegnati a smaltire il cenone, invece c’è gente che lavora.

Ma quello che mi piace tantissimo è la coerenza tra il titolo, il contenuto e la valutazione:

“Buon riassunto”…. “Per Iniziare non è male”…. una stellina

E comunque bastava leggere il capitolo 5 per capire cosa succede se il rullino non è esposto.

April Rose di Clara Bartoletti – recensione

Una nuova recensione con cui iniziare il 2013 librario, prestato da un’ amica in formato cartaceo esiste anche in formato digitale sulle store Amazon

Sinossi da Amazon.it

Tiziano è il figlio di un imprenditore edile intenzionato ad acquistare una casa abbandonata, di proprietà della bizzarra April. La trattativa mette in luce aspetti inquietanti sulla stessa e sul carattere di Tiziano. Quest’ultimo capirà che per raggiungere lo scopo dovrà scoprire il terribile mistero di April, e dare un senso a 11 giorni di caos e di emozioni.

51oVdDU928L._AA258_PIkin_

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 262 KB
  • Lunghezza stampa: 222
  • Editore: Youcanprint (6 ottobre 2012)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B009MRQ100

 

 

 

Commento

Premetto che non sono un appassionato del paranormale e del romance e quindi non posso essere recensore entusiasta. Occorre principalmente dire che il libro è scritto bene, impaginazione curata e  la storia regge. I personaggi sono ben delineati e caratterizzati, si riesce a provare empatia sin dalle prime pagine. Il finale non è proprio quello che ci si potrebbe aspettare ma è ben strutturato, anche perchè niente è mai come sembra.
La nota negativa è la compressione, accade tutto troppo in fretta. La trama dovrebbe avere qualche pagina in più per poter consentire un certo respiro nella lettura.
Consigliato per gli amanti del genere.

Un clic qui sotto e lo avrete subito sul vostro Kindle

Freccia di Luce di Francesco Coratti

Continua il mio tour nella biblioteca Amazon alla ricerca di qualche novità da leggere con mio nuovo Kindle. Oggi ho trovato “Freccia di Luce” di Francesco Coratti. La sinossi mi ha interessato e con un click è arrivato rapido sul mio e-reader.

Sinossi 

Una misteriosa organizzazione si muove furtiva tra i ghiacci della Siberia. La squadra sta per mettere a segno l’ennesimo colpo e il bottino è un prezioso microchip. Rivenduto al mercato nero, il chip servirà per finanziare una missione umanitaria in Amazzonia.
Gli eroi di questa storia, animati da ideali comuni e voglia di libertà, tenteranno di raggiungere il loro obiettivo ma, per una strana coincidenza, oltre al chip anche un fascicolo segreto finirà nelle loro mani. Il documento, appartenuto alle SS, porta la firma di Adolf Hitler. Scopriranno che, prima di morire, il dittatore ordinò ai suoi uomini di cancellare ogni traccia della Freccia di Luce.
Tra mistero e inganni, i protagonisti andranno incontro al loro destino, conosceranno l’amore e si batteranno per giungere alla verità.

Recensione

I presupposti per essere interessante ci sono tutti. Azione, nazisti, armi definitive e amazzonia. La lettura inizia scorrevole e devo dire che è scritto bene. La trama risulta avvincente e intricata, forse fin troppo. I dialoghi funzionano e i personaggi hanno una certa empatia già dai primi capitoli.
Cosa c’è che non và.
Ad iniziare dall’ impaginazione, purtroppo manca l’ indice e quindi non si può ritrovare un capitolo per andare a rileggere cosa era successo. Poi, nei i vari capitoli non sono indicati i riferimenti spazio temporale e quindi per capire in che scenario siamo risulta difficile ad una prima lettura.
A livello di trama ci sono dei grossi buchi e in certe parti, anche se si parla di un romanzo di sci-fi, risulta attaccata molto debolmente.
Probabilmente un buon editing e una buona sforbiciata a tanti “spiegoni” inutili magari a vantaggio di un collegamento logico più solido gioverebbero alla scorrevolezza del testo.
Comunque sosteniamo le autopubblicazioni e gli e-book!

qui sotto il link per acquistarlo:

Recensione – Offshore

1501833_567883133298246_1259287077_n
Questa è la recensione riveduta e corretta al 2013 di Offshore il racconto di Germano M. scritto in occasione dell’ avventura del S.B.
Titolo: Offshore
Autore: Germano M.
Anno: 2012
Genere: Horror, Post-apocalittico
Editore: Autoprodotto
Formato:  Amazon/Mobi

Sinossi: La Pandemia Gialla ha messo in ginocchio la civiltà, nel 2016 sono pochi i sopravvissuti in grado ancora di aggiornare. Uno di loro è Geremia, detto Jerry, ingegnere elettronico rimasto isolato in una centrale eolica offshore, in mare aperto. “Offshore” è il diario delle sue giornate, un resoconto della sua sopravvivenza alle prese con la minaccia dell’infezione e quella delle polveri radioattive provenienti dall’India.

Recensione: Ultimo arrivo per il filone legato al “Survival Blog”  e all’ universo sconvolto dalla pandemia Gialla creata da Alessandro Girola. Qui Germano “Hell” cambia decisamente registro rispetto alle Atmosfere del precedente racconto GfH dove il suo alter – ego sfuggiva al contagio rifugiandosi nella remota provincia della verde Irlanda.  Offshore è ambientato su di una piattaforma eolica situata nell’ oceano indiano, ai limiti della propagazione del fall-out generato dalle esplosioni atomiche nel sub-continete indiano durante le operazioni di contenimento dell’ infezione. Il racconto è claustrofobico, violento, a tratti duro nel linguaggio e nelle descrizioni. Il protagonista frustrato dall’ isolamento, dalla fine incombente e dalla malattia (scorbuto?) che lo fa’ diventare  sempre più alienato,  lasciando al suo blog l’ unico flebile contatto con il mondo esterno e la normalità. Il racconto, anche se breve, descrive la discesa verso l’ abisso della disperazione e la presa di coscienza che il destino è segnato. Nessuno salva nessuno, e la fine non è vicina ma è già arrivata.

Disponibile solo in formato e-pub (per ora) si legge rapidamente e lascia una stretta allo stomaco non da poco. Impaginazione e copertina realizzate non da professionisti ma sicuramente di ottimo livello.

AGGIORNAMENTO DICEMBRE 2013
Germano ha rilasciato la versione riveduta e corretta, con una nuova copertina molto più professionale, riscrittura di alcune parti, correzione dei refusi. La trovate su Amazon a meno di un euro, basta cliccare sotto:

Memphis all’ Infinito – Recensione

Memphis all’ Infinito di Livio Horrakh
eBook autoprodotto
3.09 euro, 625 kb
Link per l’acquisto

Sinossi

Cos’è veramente successo l’11 settembre 2004? I servizi segreti americani hanno cercato di modificare la storia per cancellare quel tragico evento? L’Esperimento Philadelphia e il Progetto Montauk non sono mai stati interrotti? In un thriller fantapolitico ad alta tensione i protagonisti di Memphis all’infinito sono scaraventati in un’altra epoca ed in altre dimensioni, nel cuore di un Tennessee dove il 1954 si è fermato per sempre e le leggi fisiche, così come la stessa trama della realtà, sono state irrimediabilmente compromesse da alcuni incontrollati esperimenti di viaggi nel tempo

Recensione 

Ho trovato questa segnalazione sul blog di Alessandro Girola e conoscendo la sua competenza ho scaricato questo e-book.
Piccola premessa, avendo l’ iPad, e non volendo perdere tempo con Calibre ho scaricato l’ app per trasformare il tablet in kindle. Ottimo, pratica e consigliatissima.

Veniamo al racconto. Parlare di viaggi nel tempo e storie di amore senza cadere nel banale non è semplice e,  il muoversi su diversi piani temporali senza perdersi è un esercizio che non riesce a tutti. In questo caso l’ autore ci riesce, imbastendo una trama complessa ma convincente su più livelli. Come convincenti sono le scene di sesso, anche abbastanza esplicite che inframmezzano la narrazione. Il racconto è diviso in varie parti che si possono anche leggere separatamente ma costituiscono un unico disegno complessivo.

Note negative. Editing carente, ci sono diversi refusi di tipo banale (mancano accenti, spazi) accettabili in quanto trattasi di un autoproduzione, quello che è inaccettabile è l’ editing. La narrazione che si svolge su più livelli ha bisogno che i vari filoni narrativi siano immediatamente riconoscibili a livello grafico. Nel testo invece i vari capitoli sono attaccati, mancano le differenze di carattere e le spaziature sono messe a “caso”. Un peccato perchè rallenta la lettura e costringere a ritornare indietro per capire in che parte del libro siamo.

Comunque un libro da leggere che vale il prezzo che costa.

TALIBAN COMMANDER – James C. Copertino

Sinossi dal sito CurcioStore

I talebani hanno un misterioso piano che coinvolge i servizi di intelligence iraniani e pakistani, entrambi interessati ai segreti di cui un mullah è in possesso e che intende usare in guerra. Il Distaccamento operativo Alpha di Delaram, insieme a un reparto italiano, si lancerà in un’operazione speciale, densa di imprevisti e battaglie tra mercenari e guerriglieri. Una minaccia incombe in questa lotta tra spie e ha un nome in codice: Jibril.
Recensione
Ritorna l’ OSAT e il suo comandante, questa volta negli aridi altipiani dell’ Afghanistan. Il romazo ci accompagnerà nelle azioni sotteranee delle Special Force regalandoci tanto piombo e tanta adrenalina.
Tantissime pagine di azione mozzafiato (768), trama serrata e un bel finale.
Una prova più impegnativa questa volta per un autore di casa nostra che non sfigura assolutamente con i “mostri sacri” di oltre oceano. Qui la competenza in campo c’è, e tanta, anche per soddisfare i bullonari più esigenti.
Se si parla di calibri, esplosivi e macchine da guerra lo si fa a ragion veduta quasi come se parlasse uno che li ha visti dal vivo…
In queste tante pagine, la figura del protagonista è un pò troppo presente, lasciando poco spazio ai comprimari e si sente la manca un villain all’altezza.
Nota dolente. Il prezzo di 22 Euro sullo store della Curcio (più spese spedizione) e in libreria, per un volume cartonato sono un po’ eccessive. Io l’ho preso scontato su Amazon e comunque conoscendo l’ Autore andavo sul  sicuro, forse chi si avvicina la prima volta in libreria potrebbe restare interdetto sull’ investire quella somma.
Comunque, per gli amanti del genere un volume da prendere subito.

Erotic thriller – Recensione

Sinossi dal sito di Edizioni Scudo 
Erotic Thriller 
di  Marco Rossi Lecce

La carne è debole, questo sembra essere il motto dei protagonisti dei tre brevi romanzi raccolti in questa antologia, ambientati all’incirca negli anni ottanta. L’autore, presta se stesso, il suo fascino, parte della sua biografia, e la sua propensione verso le belle donne, agli antieroi di tre vicende che hanno un comun denominatore: cedere alla passione conduce in un mare di guai. Guai che, per certi aspetti, sono più psicologici che reali. Marco Rossi Lecce forse più di ogni altro sa descrivere i più sfumati dettagli della sensualità maschile e per certi versi questa lettura potrebbe essere illuminante per le donne. Astenersi puritani.


104 pagine, 15,24 cm x 22,86 cm, rilegatura termica brossurata, interno carta crema (60 g peso), stampa B/N, copertina in quadricromia lucida (100 g peso). Copertina di Flavia Busatta – illustrazioni interne in B/N di Giorgio Sangiorgi.

Recensione

Tre racconti, tutti da un punto di vista maschile ad alto contenuto erotico. Descrizioni esplicite e coinvolgenti.

Il primo racconto “Snuff Oltre il limite estremo” raccontato in prima persona un mix di thriller e erotismo ben amalgamato, una storia convincente con un finale amaro e sorprendente.

Il secondo racconto “Via della Femmina Morta” ci riporta sensazioni antiche, ricordi ormai opachi. Meno forte del primo con un ambientazione più decadente e romantica vira nel paranormale ma non convince completamente.

Il terzo racconto “L’ Attimo sospeso” narrato anche questo in prima persona è più sulle corde del racconto giallo. Il plot è molto più intrigante e avvincente, gradevole anche il finale.

Recensioni – ERSATZ

Ersatz di Simone Conti
Sinossi dal sito di Edizioni Scudo
Sotto il comando della inesorabile Struttura nazista, un gruppo di scienziati tedeschi sta cercando di manipolare il tempo per riscrivere la storia e ordire un nuovo piano di conquista del mondo. Non sanno però che uno di loro è un traditore, che tutto farà per far fallire il loro progetto se non addirittura rivoltarlo contro di essi. Inizia così una guerra senza esclusione di colpi, a suon di tachioni e di cloni da sostituire agli originali.

Copertina di Luca Oleastri, 12 illustrazioni interne di Giorgio Sangiorgi, 130 pagine, dimensione 15.2 x 22.9 cm – rilegatura termica, disponibile sia stampato che in formato elettronico (PDF)

Recensione

Ci sono i nazisti,  i viaggi nel tempo, l’ esoterismo e la magia. Un mix esplosivo, ma non facile da maneggiare. Aggiungete poi i riferimenti a fatti realmente accaduti letti in una chiave ucroina ed avrete il lavoro di Simone Conti.

L’ inizio è un po’ troppo veloce e si ha l’ impressione di non riuscire a digerire subito la mole di personaggi e situazioni, complice anche la complessa linea temporale. Poi con il proseguire delle pagine la narrazione diventa più fluida e la complessa trama si riesce ad apprezzare maggiormente. La trama spazia nel tempo e nello spazio, presente, passato e futuro sono i campi in cui si muovono i Simulacri esecutori della misteriosa “Struttura” che profetizza la rinascita del Reich Millenario. I salti nei vari filoni temporali sono dosati con attenzione, anche se ogni tanto bisogna riprendere la lettura per capire in quale continuum temporale si è finiti. Il finale lascia piacevolmente sorpresi, anche se un brivido di inquetudine aleggia nel lettore.

Curata l’ impaginazione, impreziosita dai disegni a tema e dalle illustrazioni.

Vampiropoli, scandalo di sangue – recensione

 Vampiropoli, scandalo di sangue

di Francesco Cagno
Pyra Edizioni
Romanzo in formato eBook, 4.50 euro

Sinossi

«E se ti dicessi che il presidente del consiglio è un adoratore del demonio che beve sangue umano?»«Be’… Direi che dopo il presidente operaio e quello puttaniere, il presidente vampiro sarebbe un’evoluzione interessante… Però credo che nessuno si stupirebbe: lo sanno tutti che i politici non sono altro che dei parassiti che succhiano il sangue a noi comuni mortali!»«Non c’è mica da scherzarci su! Guarda cosa c’è in questo dvd…»

Recensisco, a distanza di qualche tempo, questo e-book. Vampiri e cronaca attuale, un mix interessante, potenzialmente esplosivo. Ambientato nell’ Italia di oggi, con riferimenti (poco) velati all’ attualità e personaggi facilmente riconoscibili l’ autore ci trascina in un complicato intrigo. La trama è molto complicata e lascia sino all’ ultimo il dubbio su quale sia il fine ultimo del nostro (ex) Amato Leader, difficile poterla raccontare senza spoilerare quindi dovete leggerlo.

La scrittura è scorrevole, veloce, intrigante. Ci vorrebbe forse una piccola revisione della parte finale perchè risulta un po’ compressa e con passaggi non proprio lineari. Nel pattume di succhiasangue emo e bimbominkia che traboccano dagli angoli vampiri delle librerie (esistono veramente sic!) un prodotto di livello superiore ad un prezzo onesto.

Porcaccia, un vampiro!

Porcaccia, un vampiro!
Autore: De Nicolo Giusy
Dati 2010, 154 p., brossura

Editore Mamma (collana A cena col vampiro)

Sinossi (da IBS)

“Allora Andrea Magli” iniziò, “ho due possibilità, ti uccido o ti lascio andare. Tu che consigli?” “Io… per favore… non…” “Lo immaginavo” sorrise. Pasta al burro a fine mese. Una città hard rock come Bari. La faida dello zerbino con la famiglia del secondo piano. Andrea “Cespuglio” Magli è uno studente con la sindrome del criceto. Ludovico, dark e fascinoso, sembrerebbe l’ideale per toglierlo dalla gabbia, se non fosse un vampiro pericolosamente bisex e per giunta nel mirino del racket.

Recensione (Attenzione contiene spoiler!)

Cosa dire se incontrassi un vampiro in cucina? Porcaccia!

Tornano i vampiri nostrani! Dopo quelli di Vergani, brutti sporchi e cattivi,  qui ci sono  succhiasangue sul suolo italico, più presentabili, con un aria leggermente fashion anche se alle prese con i problemi di tutti i giorni.

Ambientato nella Bari underground, quella del centro storico con i locali per i giovani studenti universitari, la storia scorre bene. Un intreccio ben ordito e ben scritto che appassiona sin dalle prime pagine, anche con qualche parolaccia che ben si colloca nei dialoghi tra i porotagonisti. Le scena di azione (poche)  e un tenue legame sentimentale sono ben calibrati nel bilancio generale. Il finale lascia presagire un seguito e altri sviluppi dell’ intreccio tra i protagonisti.

Cosa non và. A livello della storia la scorrevolezza si inceppa leggermente nell’ intermezzo in  Albania, nella scene più propiamente action c’è qualche carenza “bullonara”, comunque non inficia la trama o il giudizio complessivo. Altra pecca, questa a mio parere più grave, è l’ hardware, ovvero la copertina, la carta e la rilegature che sembrano uscite da un servizio POD di quelli a poco prezzo, in questo caso lunga vita all’ e-book.

In conclusione un volumetto agile per qualche ora di lettura piacevole.