La qualità è morta!

sognava la qualità

sognava la qualità

Oggi ritorniamo a parlare di qualità fotografica. In piena bulimia da social media, smartphone e applicativi varie si è forse persa la concezione di qualità fotografica?
Siamo ormai schiavi del like e dei “mi piace”, soggetti alla condivisione forzata e su quella tariamo il nostro metro di valutazione?
Nei giorni scorsi, durante una conversazione con degli stimati professionisti relativamente alla situazione della fotografia di matrimonio, mi ha colpito molto una frase pronunciata da un grande fotografo:

“se posso ti do un consiglio: io offro solo lavoro di qualità. e chiedo i miei bei soldi. Se uno mi dice che è caro, gli rispondo: senti bello, io non sono caro, anzi ti avevo anche fatto un prezzo di favore. Se tu NON HAI I SOLDI, mi hai già fatto perdere troppo tempo e ora levati di torno. alla lunga questo atteggiamento paga. si sparge la voce che sei caro, e anche nel tuo mondo vale la frase del popoletto: “se costa vuol dire che è bravo”. Lo pensano sempre. prima o poi verrai accerchiato da gente che vuole la roba che costa. il lusso NON è MAI IN CRISI. MAI. Sii di lusso. Magari tagliati quella barba e vestiti in un altro modo che sembri un profugo, e datti un po di arie. Chi si da arie è miliardario, fare la primadonna è il primo passo verso la zuppiera piena di monete d’oro. chi è umile, si arrabatta, si adatta, alla lunga fa pena, e chi ci va da uno che fa pena? barboni senza soldi che fanno più pena di lui. spero di esser stato chiaro… non mi piace ma è così che funziona. I tempi dove chi lavorava bene e con umiltà veniva ripagato da denaro e soddisfazioni sono finiti. chi si sposa oggi, mettiamo a 30 anni, è uno che è cresciuto coi manga e la playstation, quindi lo devi trattare come si merita, a merda in faccia. Se ha i soldi vorrà tirarti in faccia i suoi soldi per farti vedere che ce l’ha più lungo e duro di te, e lo avrai fregato. se non li ha si leva dai coglioni e ti farà un piacere.”

Ora, tralasciando i giudizi sul look che esulano dal discorso, pensate anche voi che ormai non ci sia più spazio per la qualità fotografica?

Sito di qualità

Non è che sia particolarmente bello incensarsi, però se arriva un riconoscimento fa’ sempre piacere. Nei giorni passati ho ricevuto questo attestato, non so quanto possa essere utile/importante/valido però non lo butto via
Senza-titolo-1

Se serve a qualcosa ve lo saprò dire nei prossimi mesi, c’è anche il bottoncino. Ma non penso che lo inserirò nel template del blog.
siti