Riso alla cantonese

risoallacantoneseRiprendiamo, dopo una pausa, con una ricetta gli articoli domenicali. Oggi vediamo di racontare come preparare il Riso alla Cantonese in casa magari evitandoci i bruciori di stomaco che ci possono colpire se siamo stati a cena in un ristorante non propriamente “stellato”.§
Per prima cosa vi serve la padella chiamata Wok, che per la ricetta cinese è fondamentale. Diamo per scontato che sappiate come si utilizza, se ritenete necessario faremo un post apposito.
Prepariamo quindi il riso, per questo piatto ci vuole il Riso Basmati che deve essere cotto in maniera diversa dal normale risotto. Perciò prendiamo 1 tazza a testa di riso + 1 (cosidetta per la pentola) per ogni commensale, sciacquiamo il rsio sotto l’ acqua fredda, mettiamolo in una pentola e copriamolo con eguale quantità d’ acqua. Portiamo ad ebollizione e lasciamo per circa 8-10 minuti sino a che non è stata assorbita tutta l’ acqua, tiriamolo fuori e mettiamolo su di un piatto sgranandolo e lasciandolo raffreddare. (il bello di questo riso che può essere preparato molto prima).
Mettiamo sul fuoco l’ Wok con due cucchiai di olio di semi (non quello di oliva perchè il gusto è diverso) lasciatelo scaldare; nel frattempo sbattete con una frusta due uova, salate e pepate versate il composto nella padella ormai calda e spezzettate con la frusta in modo da ottenere una specie di uovo strapazzato, appena cotto levatelo dal fuoco e mettetelo da parte. Versate nell’ olio della padella ormai calda un cipollotto tagliato fine, appena imbiondito  una manciata di pisielli (anche scongelati), una fetta di proisciutto di Praga tagliata a dadini (circa 120 g x 2 persone).
Fate andare per qualche minuto mescolando bene, aggiungete il riso che avevate tenuto da parte bagnando con salsa di soia e un pizzico di dado granulare. Quando è bene amalgamato aggiungere l’ uovo e servire.
Mi raccomando la cottura nell’ wok è breve e avviene a temperature elevate per permettere agli ingredienti di rimanere croccanti fuori e morbidi dentro.

POLIPETTI CON I PISELLI

Foto Gemma ©

Foto Gemma ©

Buongiorno e buona domenica .
Oggi ho voglia di POLIPETTI CON I PISELLI, un buon secondo di pesce che con l’aggiunta di bruschette può passare per piatto unico o può diventare uno strepitoso sugo per pasta o riso.
Ottimo bollente, ma anche tiepido, è sostanzioso, proteico, facile da fare e non troppo costoso.
In genere lo preparo quando gli uomini di casa tornano dalla palestra, ma anche in questa anomala fresca domenica di luglio, dopo una camminata in campagna, può essere l’ideale.

INGREDIENTI

(per 4 persone):
– 800 gr di polipetti freschissimi
– 400 gr di piselli surgelati
– 1 barattolo di pomodori di collina
– 1 bicchiere di buon vino bianco
– basilico, origano e peperoncino
– olio e sale.
Mettiamo i polipetti ben lavati in una pentola e facciamoli scaldare con dell’olio, sfumiamoli con il vino (io ho usato un profumatissimo e fruttato Moscato di Terracina) cuocendo il tutto per circa 10 minuti. Aggiungiamo poi piselli e pomodori, saliamo (moderatamente) e aromatizziamo con origano e peperoncino, lasciando cuocere ancora per almeno 20 minuti o fino a quando i piselli risulteranno ben cotti e il sugo ristretto, ma succulento.
Serviamo con basilico fresco spezzettato a mano e con del pane bruschettato.
Buon appetito, Gemma.

TORTA DI RISO GIALLO

Buongiorno e Buona Domenica oggi vado di corsissima e vi preparo un piatto molto veloce, buono sia caldo che a temperatura ambiente, adatto a pic nic o a cene last minute, un piatto del riciclo, un’idea per pulire il frigo senza sprecare nulla, ovvero:

1

Foto Gemma ©

TORTA DI RISO GIALLO

INGREDIENTI PER 6 PERSONE

  • 400 grammi di riso parboiled
  • 2 bustine di zafferano
  • 300 gr di piselli surgelati
  • 300 gr di scamorza affumicata
  • 200 gr di speck
  • olio, sale,pepe

Cuociamo i piselli in una padella con olio, sale e pepe e un bicchiere d’acqua, quando l’acqua si sarà asciugata (dopo circa 15 minuti) togliamoli dal fuoco. Nel frattempo bolliamo il riso, a cottura al dente, scoliamolo e condiamolo con i piselli e lo zafferano sciolto in qualche cucchiaio di acqua di cottura del riso.

Prendiamo una teglia in alluminio usa e getta e ungiamola bene con olio. Facciamo un primo strato di riso giallo e piselli, farciamo con fette di scamorza affumicata , tutto lo speck tagliato a striscioline e altre fette di scamorza. Chiudiamo la torta con il secondo strato di riso. Livelliamo bene e inforniamo il tutto a 200° per 20 minuti fino a quando non sarà bello dorato.
Buon appetito!
Gemma

2

Foto Gemma ©

Chitarra asparagi, piselli e pancetta

” Facciamo un bel piatto di pasta?” Questa è la domanda che mio figlio mi fa quando frequenta la mia cucina. Ottimo cuoco, autodidatta per questioni di sopravvivenza all’Università.
Oggi cuciniamo insieme e vi prepariamo una pasta fresca all’uovo, sapori decisi e profumi dell’orto.
Useremo asparagi selvatici e piselli, che in questo periodo troviamo ancora in abbondanza e a buon mercato, abbinandoli ad una Chitarra abruzzese arricchita con pancetta tostata e pecorino di Urbino.

Foto Gemma ©

Foto Gemma ©

CHITARRA ALL’UOVO CON ASPARAGI E PISELLI, PANCETTA TOSTATA E CACIOTTA D’URBINO.
INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
-500 gr di Chitarra all’uovo fresca(io compro quella abruzzese, molto delicata e leggera)
-300 gr di piselli freschi sbollentati
-un mazzetto di asparagi selvatici (almeno 200 gr tra punte e parte morbida)
-300 gr di pancetta tesa affumicata
-200 gr di “Casciotta d’Urbino( o un pecorino dolce)
-olio, sale, pepe q.b.

22

Foto Gemma ©

In una larga padella saltiamo piselli e asparagi per una decina di minuti, saliamo e pepiamo e mettiamo da parte al caldo.
Mentre mettiamo su l’acqua per la pasta, in un padellino tostiamo la pancetta tagliata a listarelle, senza alcun condimento, fino a renderla croccante e asciutta.
Buttiamo la pasta e cuociamola per un minuto, saltiamola velocemente nella padella delle verdure per amalgamare e insaporire il tutto.
Impiattiamo la pasta con sopra ogni piatto la pancetta tostata e larghe scaglie di formaggio.
Buon appetito e Buona Domenica.
Gemma