Intervista con il fotografo – Matteo Cappè

Riprende la rubrica di “interviste con il fotografo” , questa volta abbiamo con noi un fotografo sportivo o meglio uno sportivo che è anche fotografo: Matteo Cappé:

1) A vedere le tua foto più che un fotografo sportivo direi che sei un fotografo di azione, tu come ti definisci?

Innanzitutto mi definisco un fotografo. La fotografia action è la mia specializzazione, ma ho buone capacità anche in altri campi, dal reportage allo still life, negli ultimi anni ho collaborato con molte aziende per le quali ho sviluppato sia la parte outdoor/action sia la parte still life; per altre aziende invece solo still life, ma sono venute a conoscenza di me attraverso le mie immagini action! Per Cini&Nils (azienda nota nel settore illuminotecnico) ad esempio ho curato le immagini per l’adv internazionale, la prima lampada che ho fotografato è stata il CuboLuce cromato, oggetto di design esposto al Moma di NewYork; ho realizzato il mio nuovo sito web proprio per far capire che non sono solo “un fotografo d’azione”, è la mia specialità e preferisco stare su una montagna o su un elicottero piuttosto che essere rinchiuso tra le pareti di cemento di uno studio, ma non è l’unica cosa che so fare! Dunque Matteo Cappè è un fotografo, non solo un “action photographer”.  In generale sono una persona che difficilmente riesce a stare tranquilla, ho sempre bisogno di fare qualcosa, essere stimolato, avere la mente occupata e fare molta attività sportiva… mi alleno un sacco, sia per una questione di benessere fisico, sia per essere sempre pronto a qualsiasi richiesta da parte di un cliente.

Continue reading