Kodak la storia della fotografia

La prima macchina Kodak

La prima macchina Kodak

Sono passati 125 anni dal 1888, quando veniva messa sul mercato la Kodak No. 1, la fotocamera pioniera della storia pensata per un uso amatoriale.
Alcuni di quelli scatti pioneristici li potete vedere in questa pagina di Flickr.
Sino ad allora scattare fotografie era un operazione riservata a pochi eletti, a metà tra la scienza e l’ arte e guardata dai più come una diavoleria dei tempi moderni che avrebbe avuto poco successo.
Il modello, ideato dall’americano George Eastman, aveva un costo piuttosto elevato – 25 dollari, l’equivalente di circa 600 dollari odierni – e pesava quasi un chilo.
Realizzata artigianalmente in legno veniva caricata direttamente alla fabbrica  con un rullino da 100 scatti.
Una volta terminato, l’intera macchina doveva far ritorno alla fabbrica per lo sviluppo e la stampa, prima di essere riconsegnata al proprietario. Da qui lo slogan coniato all’epoca da Eastman per sottolineare la semplicità del modello: “Voi premete il bottone, noi facciamo il resto”.

A distanza di 125 anni lo slogan si è rivelato profetico ancorchè funesto per i destini aziendali, oggi tutti premono il bottone ma non c’ è più bisogno che qualcuno faccia il resto.