Recensire il recensore

_1Leggendo il sempre aggiornato blog del guru Germano ho trovato questa notizia bomba:
Amazon ha implementato una funzione di commento alle recensioni.
Di tutti gli articoli in vendita, ovvero puoi recensire il recensore.
Come sapete, se leggete queste pagine, sono da tempo passato al lato oscuro ed ho venduto l’anima a Amazon ed ai malefici gnomi di Mrs Besoz pubblicando nel : il kindle store.

Sulle recensioni dei frequentatori di tale luogo di perdizione ho già scritto in un altro articolo  e quindi il mio pensiero è piuttosto chiaro.
Ma questa è un’altra storia.

La domanda che scuote le coscienze è:
È giusto avere la possibilità di sfanculare rispondere al recensore?

Una delle regole base della sopravvivenza su internet è che bisogna ignorare i troll, così si stufano e vanno a rompere da un altra parte evitando di innescare flame infiniti che non portano a nulla.
Quindi, anche se la voglia di sottolineare che non hanno capito un emerita mazza è forte, non so  se usufruirò dell’ opzione gentilmente concessami dal regno del male di Amazon. Magari mi limiterò a ringraziare che ha espresso apprezzamenti per il mio lavoro.
Dopotutto le recensioni ad una stellina sono date con il chiaro intento di colpire il prodotto e farlo affossare in classifica, ma spiccano subito in mezzo alle positive. Sopratutto se quelle positive sono molteplici e concordi.

Quindi mettiamoci alla finestra e, godiamoci i meravigliosi flame che si scateneranno con aumento esponenziale del traffico sui server di Mrs Besoz, che gongola soddisfatto di questa nuova opportunità che aumenterà i click sui suoi banner.

 

In viaggio con il Kinder© ( o Kindle)

Tornato dalle ferie e con un uso intensivo del Kindle (o come dice la moglie del Kinder) posso lasciare un report completo relativamente al modello touch.

Allora, tanto per sfatare alcuni luoghi comuni, iniziamo con qualche precisazione:

1) carica del dispositivo praticamente eterna e se dovete caricarlo utilizzate il caricabatteria del telefono presa universale micro – usb

2) leggibilità in spiaggia sotto il solo siciliano praticamente perfetta

3) messo nella borsa del mare senza custodia non ha patito nulla

Se penso a quanto mi avrebbero ingombrato e pesato l’ equivalente dei libri che ho letto in edizione cartacea…non ci sono paragoni.
Quindi con questo post vorrei porre fine a questa polemica cartaceo vs digitale che mi ha anche un po’ rotto e spingere tutti a guardare i contenuti.
Per fare un esempio ora ho appena finito il libro di Altieri, avrei speso volentieri qualche euro in più per poter avere una versione rilegata, magari autografata e compresa della copia digitale da portarmi dietro per leggere…ma sono cose troppo sofisticate per i nostri editori.

Quindi nei prossimi giorni aspettatevi un po’ di recensioni!