Accontentare il pubblico ?

Nei giorni scorsi si faceva un gran parlare con dei veri blogger, per intenderci quelli del Blocco C, se fosse necessario accontentare il pubblico o imporre la propria visione.

Se volete approfondire potete leggere gli articoli di Alessandro e di Davide , fatto ? Ok adesso vediamo se riusciamo a fare un parallelo con la fotografia.

Iniziamo a separare i piani tra quello che paga e quello che piace, che di solito non coincidono.

Se vogliamo identificare quello che piace seguendo le mode sui social dobbiamo rivolgere la nostra attenzione a fotografare gattini, moli con filtri ND, visioni della Via Lattea, poveracce seminude in fabbriche abbandonate.

Se invece vogliamo andare su quello che paga il discorso è diverso, ormai sono rimasti solo i matrimoni per garantire una certa remunerazione anche se ci sono grosse difficoltà anche in quello.

Quindi che fare?

Imporre un proprio stile o adeguarsi alla moda del momento? A parer mio occorre trovare un giusto equilibrio. Se si tratta di un lavoro pagato, quindi con un committente con precise richieste, è necessario e professionale soddisfarlo al meglio ( a meno che non voglia cose che siano palesemente lesive della propria dignità/professionalità) mentre per i lavori personali o di ricerca è giusto e sacrosanto coltivare il proprio stile senza farsi condizionare dalle mode del momento.

D05

Accontentare il pubblico

Linee guida #2

leica_M9_nera

non basta per una bella foto

Secondo articolo dedicato alle linee guida, oggi parliamo di critica. Anche violenta ma critica.

[message_box type=”confirmation”]
Noi non abbiamo il diritto, ma il DOVERE, di dire a voce alta che se una foto fa CAGARE, fa CAGARE, anche senza dare spiegazioni, che sono opzionali.
[/message_box]

Un messaggio forte ma, ritengo necessario per poter iniziare un percorso costruttivo della critica generale ormai appiattita sulle stesse immagini, sugli stessi clichè.

Non siete stufi di tizie tatuate in perizoma e tacchi a spillo nella fabbrica abbandonata ? O di vecchi rugosi con gattino ?

Iniziamo con questo per cercare di smuovere le acque.