Punto di Rottura – recensione

Anche oggi recensiamo un titolo dello sterminato catalogo Amazon, un autore italiano di Spy Stori nel senso più classico del termine.

Sinossi da Amazon store

La Russia ha un arsenale nucleare di oltre 27.000 ordigni, mal conservati e soprattutto mal custoditi. Ha anche centinaia di funzionari disposti a svenderli. Uno di questi è il fantomatico Abraxas (la farfalla), trafficante d’armi sospettato di avere trafugato quattro testate nucleari in un magazzino nel nord dell’Ucraina.
Il furto, inizialmente, sembra non avere alcun rapporto con l’omicidio di Anna Pakula, ricercatrice universitaria brutalmente assassinata dopo un viaggio in Russia, ma le indagini di Daniel Garcia, giornalista e marito della donna, portano alla luce una serie di intrighi nei quali la moglie pare abbia avuto un ruolo determinante. L’indagine di Garcia finisce così per incrociarsi con quella di Notorius, agente dell’Mi6 inglese alle calcagna di Abraxas, e rischia di comprometterne la missione.
A complicare ulteriormente la situazione emerge poi la notizia che un missile nucleare si è inabissato nel mar del Giappone, dopo un lancio fallito della Corea del Nord. La tensione internazionale sale alle stelle anche perché, per le intelligence occidentali, l’ordigno era di fabbricazione Ex. Sovietica.
Contemporaneamente, le indagini dell’Fsb (il servizio segreto Russo), consapevoli della verità sull’ordigno Nord Coreano, rivelano che alcune delle testate rubate stanno per essere vendute ad un pericoloso gruppo terroristico. Un agente infiltrato, il cui destino si incrocerà con quello di Notorius e di Daniel Garcia, viene così incaricato di recuperare gli ordigni.

In offerta a 0,99 euro in formato Kindle si rivela un buon romanzo, con una classica trama di spionaggio. Russi, Americani e intorno il solito sottobosco di torbidi personaggi che cercano di infilarsi nelle maglie del sistema.

Ben strutturato, anche se con un numero eccessivo di capitoli, ha diversi refusi nella parte finale. La scrittura è scorrevole e i personaggi ben caratterizzati, l’ alternarsi dei punti di narrazione distanti nello spazio e nel tempo rende difficoltoso orientarsi nella trama, però l’ impianto è solido. Non ci sono parti action e quei pochi momenti vengono liquidati in poche righe prefendo la narrazione all’azione.

Da leggere

Per scaricarlo in formato Kindle: