Avete bisogno di un Photoeditor ?

guantiSe vi state chiedendo se avete bisogno di un photoeditor probabilmente ne avete bisogno. Il fatto stesso di riconoscerlo è già una buona cosa.

Ma facciamo un passo indietro, chi è il Photoeditor?

Nei tempi passati era quella persona che decideva la carriera di molti fotografi, il suo sì voleva dire la pubblicazione della foto su di una rivista o su di un quotidiano. Ovviamente più il quotidiano/rivista erano importanti più era difficile anche solo farsi esaminare il portfolio oppure il plasticone con le dia.

Adesso che le immagini le comprano, anche i magazine più prestigiosi, su Fotolia a 1,00 euro questo passaggio è divenuto molto diverso.

Adesso il photoeditor ha assunto le sembianze degli editing nella scrittura. Persone come il mio amico Germano che analizzano il testo scritto e apportano le modifiche e le correzioni che servono per renderlo pubblicabile.

La stessa cosa nella fotografia, anche se i fotografi sono molto più egocentrici degli scrittori e non accettano che qualcuno possa saperne più di e possa suggerire consigli e/o modifiche alle opere d’arte realizzate.

 

Due o tre cose sull’ editing…

Oggi voglio parlare di editing, ovvero a livello fotografico la scelta degli scatti.

Per un periodo di tempo ho lavorato come photo-editor in un agenzia fotografica, ovvero quella persona che deve scegliere le foto che arrivano dai fornitori e decidere se vale la pena di tenerle in archivio o meno.
La qualità degli scatti variava dalla schifezza immonda alla bella foto, capolavori non ne ho visti durante quel periodo anche perché il target della clientela era medio – basso e quindi non girando tanti soldi il livello rimaneva basso.
Però gli errori più comuni sono sempre gli stessi

Non esistono più i plasticoni con le dia da anni…

1) Le foto sfocate. Non avete idea di quante persone non si rendano conto di avere le foto sfocate, controllate sempre con la visione 1:1, non fidatevi mai dell’ Autofocus.
2) Le foto storte. L’ orizzonte storto, ma non dico inclinato di molto che potrebbe essere una scelta, ma storto di qualche grado. Dimostrazione palese di trascuratezza e poca cura sopratutto nella post produzione.
3) L’ eccessiva post-produzione. Pasticciare una foto con Photoshop non serve a recuperare una foto sbagliata, se è sbagliata la foto si butta o si rifà.

e voi che errori vedete più di frequente?