I Mecha di Napoleone III di Alessandro Girola – Recensione

i-mecha-di-napoleone-iii-copertina-bisI Mecha di Napoleone III di Alessandro Girola – Recensione
Copertina di Giordano Efrodini
Editing di Germano M.
193 pagine circa, 2,68 euro
Sinossi

Primavera del 1871. Infuria la guerra Franco-Prussiana. I mostri-guerrieri al seguito degli eserciti germanici sono sempre più forti, più grandi e più resistenti. A essi Napoleone III, Imperatore di Francia, oppone i Titani, robot alti cinquanta metri, pilotati da ufficiali dell’Armée de terre e da genieri italiani della Brigata Giganti.
Sullo sfondo del conflitto ci sono le due fazioni di Nekton, gli alieni naufragati anni prima sulla Terra, e divisi da profonde divergenze politiche e morali.
Mentre sul fronte della Lorena fa la sua comparsa il più letale mostro al servizio degli austro-prussiani, il Tarrasque, tra Francia e Italia si studia un disperato piano per ribaltare le sorti della guerra.

Commento

Il seguito del racconto i Robot di La Marmora è finalmente arrivato. Più lungo e più articolato, scritto con precisione e attenzione ai dettagli e perfettamente calato nel periodo storico si legge tutto di un fiato. Gli elementi per chi ama il genere ci sono tutti.  Il risorgimento alternativo, gli alieni tentacolati, mostri assortiti e avvincenti scene di combattimento.
Non mancano neppure le protagoniste del gentil sesso, alla guida di tecnologici colossi meccanici.
L’ unico appunto potrebbe essere l’ eccessivo affollamento di personaggi e comprimari che rischia di limitare l’ emergere di un singolo protagonista con il quale immedesimarsi.
Editing e impaginazione curati in maniera impeccabile e professionale.

Lo trovate a prezzo ridicolo su Amazon Store cliccando qui sotto:

Se vi piace prendete anche la prima parte: