Cappelli per fotografia

Quale naturale prosecuzione di questo articolo sui cappelli per fotografia, vediamo quali possono essere i cappelli che ci possono venire utili per fotografare.

estate

Pro: ripara dal sole
Contro:la visiera ostacola

 

lana

Pro:isolamento termico ottimo
Contro:nessuna protezione dalla pioggia

 

pioggia

Pro:Ottima protezione dalla pioggia
Contro:ingombro, con il vento può essere fastidioso

 

balaclava

Pro:ottimo isolamento termico e comodità
Contro:scarso appeal

Fotografare con il cappello

befana_001[1]

berretto di lana per il freddo

Dopo l’ articolo della scorsa settimana (questo) in cui si prendeva in considerazione la possibilità di fotografare con i guanti, vediamo un altro accessorio e parliamo di fotografare con il cappello.
Utilizzare un cappello quando si fotografa non è però una prerogativa solo invernale, un cappello può anche ripararci dal sole.
Ma quale cappello usare?
In inverno un cappello di maglia come quello che indosso nella foto può essere la soluzione per tenere la testa e le orecchie al caldo, non funziona per ripararsi dall’ acqua e dalla pioggia. Addirittura se il freddo è intenso come per chi fotografa in montagna o sotto la neve si può pensare ad una passamontagna che tenga il viso al caldo.
Se dobbiamo fotografare sotto la pioggia dobbiamo quindi optare per un ombrello o su di berretto con la tesa impermeabile come i balenieri.
Se invece il nostro problema è ripararci dal sole e dalla calura estiva prendiamo un berretto di tela di quelli tondi, non usate il tipico berretto da baseball con la visiera perchè per fotografare la visiera picchia nella macchina e quindi dovrete levarlo o girarlo all’ indietro con il risultato di apparire un imitazione di un rapper.
Nelle prossime settimane vediamo se si riesce a fare delle prove comparative.
E voi usate il berretto?