Crea sito

Plum cake di pollo

Calice-spumante-252x300

non c’entra nulla con il pollo ma lo spumante ci sta sempre bene in tavola

Il Plum Cake di pollo non è un dolce ma l’ unico modo che mi è venuto in mente per descriver questo piatto che possiamo servire durante tutta la settimana.
Per prima cosa prendiamo un petto di pollo, lo puliamo da eventuali nervetti e lo tagliamo a listarelle. Lo mettiamo a marinare con un uovo, sale, pepe e olive taggiasche tagliate a pezzettini. ( se piace il piccante aggiungete peperoncino)
Nel frattempo preparate il classico pesto alla ligure con basilico, pinoli, olio, grana e pecorino (oppure se non volete sbattervi prendetelo in vasetto anche se non è buono eguale)*
Aggiungete il composto al pollo, mescolate e lasciate riposare il tutto in frigo per un ora.
Nel frattempo foderate uno stampo da plum cake con carta forno bagnata e strizzata. Stendete le fette di pancetta sul lato corto dello stampo facendole debordare in modo che chiudano il ripieno a base di carne una volta versato nello stampo.
Cuocete in forno un ora a 140-150 aggiungendo un bicchiere d’ acqua nella leccarda per non farlo asciugare.
Sfornate e servite raffreddato per riuscire a tagliarlo bene.
Accompagnatelo con un Franciacorata gelato oppure se volete fare gli alternativi con birra di abbazia.

*il pesto nei barattoli non puoi essere buono come quello fresco per il semplice motivo che per poter essere venduto fuori dal frigo deve avere i conservanti