Crea sito

Lost Legion di George Wildramp – Recensione

  • OU29_Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 1447 KB
  • Lunghezza stampa: 880
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B00AJP63B6

 

 

 

Sinossi da Amazon.it

Una spedizione di soccorso in Alaska dagli inattesi risvolti, il ritrovamento di un antico scheletro all’interno di uno strato geologico in cui non esisteva l’uomo, la disavventura di due modelle londinesi a caccia di cropcircles con degli amici, un agente immobiliare spagnolo che in stato di sonnambulismo parla una lingua sconosciuta, una missione di recupero in un villaggio ceceno da cui sono spariti tutti gli abitanti… Una serie di eventi apparentemente scollegati che finiranno per comporsi in un unico disegno che rivelerà una terrificante minaccia per la sopravvivenza dell’uomo.

Recensione

Finalmente un romanzo corposo, un migliaio di pagine tutte insieme senza volumi uno – due e tre come le insegnano le Case Editrici Vere. Ricapitolando troviamo sci-fi, mistero e paranormale, azione, alieni cattivi, un poco di sesso (poco) bene assortiti. Ovviamente deve piacere il genere ma il romanzo vale tutto quello che costa (poco).
Unico lato negativo sono, anche se sembra paradossale le quasi mille pagine. Una mole così importante di pagine, così tante trame e sottotrame e personaggi sono difficili da gestire anche se si è King. Qui ogni tanto ci si perde e ci sono dei salti/buchi nella sceneggiatura, comunque libro da prendere assolutamente.

9 thoughts on “Lost Legion di George Wildramp – Recensione

  1. Sembra interessante, anzi, molto interessante!
    Ma mille pagine sono un malloppone pesante da digerire, per il poco tempo a mia disposizione. Sigh :-/

  2. Lo sto leggendo anch’io. Si è interessante, ma difficile da seguire per i troppi personaggi presenti. Non è scritto male, ma ci sono degli errori forse dovuti alla traduzione. E poi Stefano in Spagnolo è Esteban non Estefan.
    Ma ancor peggio… non si può scrivere un libro un po’ in prima persona e un po’ in terza persona. Una casa editrice lo rifiuterebbe. Questo, per le sue caratteristiche, andava scritto tutto in terza persona!

  3. In spagnolo veramente esistono sia Estefan che Esteban…

  4. Io lo sto rileggendo per la seconda volta. L’ho comprato due anni fa, dopo che me l’ha consigliato un amico. E’ interessante leggerlo perché George Wildramp ha fatto molte ricerche, sia in fatto di armi, sia in fatto di concetti scientifici. Tuttavia… diavolo, tutte queste spiegazioni annoiano. Secondo me sono infodump. Non è fatto benissimo… però il coinvolgimento psicologico c’è. Non mi sembra un prodotto perfetto.

  5. Avvincente, ma la versione letta da me su Kindle sembra monca: finisce con la rotazione del Metatron sulla stazione spaziale. E poi?

  6. Perlomeno nella versione Kindle da me letta, il libro sembra essere monco!
    Il libro finisce con la rotazione di 360 gradi della cuspide del misterioso cubo di Metatron (non svelo nulla con queste poche parole, ci vorrebbe ben altro per farlo!)
    E poi!???

    Un’ ultima conferma della fine monca là si ha rileggendo l’indice del libro:

    Parte sesta
    ……..
    ……..
    Capitolo 8: operation Overload
    EPILOGO!

    (… poi ancora …..)

    Sesto interludio
    Parte settima: Riconfigurazione
    ANTEFATTO

    Dopo l’antefatto il libro finisce improvvisamente!
    Hai lo stesso indice anche sul tuo libro?
    Grazie
    Luciano

Comments are closed.