Crea sito

Intervista con il fotografo – Nicoletta Rivolini

Oggi ritorna la rubrica intervista con il fotografo ed anche oggi, dopo aver parlato nell’ ultima puntata con Ekaterina Buscemi, abbiamo ospite una donna.
Oggi però nessuna domanda e lasciamo la parola a Nicoletta.

4642298834_a308704d34

Nicoletta ©Foto C.Pugno

Mi chiamo Nicoletta Rivolini e sono sempre stata appassionata di fotografia, sport, e viaggi. Ho iniziato ad appassionarmi maggiormente alla fotografia con la nascita del digitale.
Ho sempre fotografato in modo amatoriale ma, volevo ottenere di più per poter dare il giusto merito alle cose che mi piacevano.

Ho iniziato con qualche foto sportiva a bordo campo di partite di calcio con Cristiano, ma il tipo di foto che mi attraeva di più era la macrofotografia. Le farfalle sono state e sono il mio soggetto preferito.Così ho acquistato il mio primo obiettivo macro e anche un buon cavalletto. Grazie ad alcuni amici conosciuti su Juzaforum (sito di fotografia Naturalistica) ho cominciato le prime uscite fotografiche di gruppo, dove ho imparato a conoscere la fauna e la flora locale e alcune tecniche per usare la mia attrezzatura al meglio. Ho iniziato a stuediare  ed osservare le farfalle della mia zona, poi le orchidee spontanee, ma non c’è limite alla fotografia, ci sono moltissimi modi e cose da fotografare. Come ho già detto le farfalle sono il mio soggetto preferito, sono riuscita a seguire le loro trasformazioni da uovo a bruco a bozzolo a farfalla e devo dire che tutto ciò è stupendo. La fotografia mi permette di trascorrere molto tempo all’aria aperta e vedere dal vivo cose che si sono sempre osservate attraverso i libri o i documentari in tv.
Per il futuro vorrei ampliare i miei soggetti fotografici dedicandomi ai paesaggi, ma devo ancora trovare la giusta chiave di lettura per il mio stile.

Adesso però lasciamo parlare le immagini di Nicoletta:

@Nicoletta Rivolini

@Nicoletta Rivolini

Ho scattato questa immagine in un prato vicino a casa mia.
Era una giornata piovosa ma a un tratto il cielo si è aperto ed è uscita una luce spettacolare.
In un attimo ho deciso, ho preso la macchina e sono uscita, sperando di tornare con qualche scatto buono.Mentre mi muovevo nell’erba ancora umida ho visto questa Mantide appoggiata sullo stelo di una pianta.Silenziosamente, ho aperto il cavalletto e ho fissato la macchina.Mentre scattavo il rumore l’ha fatta girare verso di me e sono riuscita ad immortalarla frontalmente invece che di profilo. Ancora il tempo di qualche scatto ed è volata via….speravo tanto di aver colto l’attimo giusto. Arrivata a casa ho scaricato le foto sul pc e ho visto che questo era lo scatto migliore.Una piccola aggiustatina hai livelli e luci e la foto era stupenda.
@Nicoletta Rivolini

@Nicoletta Rivolini

Ho intitolato questa foto “Trenino Blu” e mi sembra molto azzeccato come titolo, queste tre farfalle mi hanno dato filo da torcere ma il risultato mi ha resa molto felice.
Assieme ad amici ci siamo recati in un bel prato alle prime luce dell’alba, le farfalle erano ancora intorpidite dal freddo della notte e così abbiamo avuto il tempo di cercare qualche soggetto tra i cespugli.Trovare due farfalle su uno stesso stelo non è facile, ma addirittura tre per me è stato un vero miraggio.Ho iniziato col posizionare la mia attrezzatura e a fare qualche scatto di prova, ma la mia idea era quella di attendere l’apertura delle ali e riuscire ad immortalarle prima che volassero via.Mi sono armata di pazienza ed ho aspettato che sorgesse il sole.Il calore dei raggi hanno scaldato le farfalle e queste hanno aperto le ali, uno spettacolo di colore. Dovevo fare in fretta, le farfalle non stavano ferme e io volevo portare a casa qualche scatto decente. Questa foto è una delle mie preferite.
©Nicoletta Rivolini - Sestri con Charaxes

©Nicoletta Rivolini – Sestri con Charaxes

Per fare questa fotografia ho impiegato quasi 2 anni di ricerca e di studio di questa farfalla.
Durante questi 2 anni ho fotografato più  e più volte la farfalla del Corbezzolo, chiamata così perchè il bruco si nutre delle foglie di questa pianta, ma avevo in mente qualcosa che incorniciasse anche il paesaggio in cui vive.
Così dopo aver trovato la location adatta sono riuscita a scattare questa foto.

Ringrazio Cristiano per  l’aiuto e lo spazio che mi ha dedicato e spero di mostrarvi altri miei scatti. Potete seguire le altre mie foto su Flickr e su Fb