Crea sito

Il Bianco e Nero di Emanuela – Lezione 2

Passiamo alla seconda lezione dello sviluppo e stampa per il Bianco e Nero (la prima la trovate qui), lasciamo quindi la parola o meglio la tastiera alla mia Socia.

LA CAMERA OSCURA

La soluzione più pratica per potersi dedicare allo sviluppo ed alla stampa del bianco e nero è quella di appoggiarsi ad un circolo fotografico vicino a casa e dotato di camera oscura. A questo modo pagherete l’ iscrizione annuale, ma potrete sfruttare la camera oscura, compatibilmente con le esigenze di tutti gli iscritti, ogni volta che vorrete e potrete usufruire di tutto il materiale e le attrezzature di cui essa dispone, provvedendo ad acquistare solo il materiale strettamente personale come le soluzioni di sviluppo e di fissaggio per le pellicole e la carta da stampa e la carta stessa.
Se invece desideraste allestire una camera oscura amatoriale tutta vostra, dovreste trovare un piccolo locale perfettamente oscurabile, come una cantina o un ripostiglio, dotato però di acqua corrente, corrente elettrica ed un sistema di aspirazione ( non mi risulta che le soluzioni impiegate abbiano mai procurato lesioni a nessuno, ma trattandosi comunque di sostanze chimiche è opportuno adottare le adeguate precauzioni!).Una volta trovato il locale, potrete procedere al suo allestimento, organizzando le zone per lo sviluppo e per la stampa nel modo più funzionale ed ordinato possibile. Di fondamentale importanza è la pulizia del locale affinchè  polvere o corpuscoli di altra natura non si depositino sui negativi appena sviluppati o sulla carta andando ad inficiare la qualità delle stampe.

Come ultima soluzione, se l’idea di iscrivervi ad un circolo fotografico non vi alletta e se non ricadete tra i fortunati che possono godere di uno spazio proprio dedicato solo ed esclusivamente a questo utilizzo, dovrete allestire una sorta di camera oscura prima di ogni sessione di sviluppo e di stampa. Il bagno di casa, solitamente, rappresenta la soluzione più comune. In tal caso, dopo aver disposto ed ottimizzato tutto il necessario, dovrete oscurare completamente finestre e/o porte mediante teli scuri, cartoni e para-spifferi e schermare eventuali specchi o superfici lucide. Attenzione a non utilizzare orologi o timer col quadrante o lo schermo luminosi perché potrebbero ugualmente velare la pellicola o la carta da stampa!
Nel prossimo articolo discuteremo dei materiali indispensabili per lo sviluppo e per la stampa e coi quali si allestisce una camera oscura.

La lezione precedente la trovate qui

One thought on “Il Bianco e Nero di Emanuela – Lezione 2

  1. Pingback: bianco e nero

Comments are closed.