Crea sito

Fotografia Sportiva – Ginnastica

Benritrovati all’ appuntamento di tecnica fotografica. Oggi voglio parlare di ginnastica in tutte le sue varianti, ritmica, artistica, aerobica ecc ecc.
L’ unica cosa che le accomuna è il fatto che si svolgono in palestra al chiuso e di solito durante l’ inverno.
E tutte le palestre, a parte rarissime eccezioni, sono illuminate male e poco.
Questo diventa un problema perchè ci costringe a salire con gli ISO, anche se le macchine moderne con sensori Full Format arrivano senza problemi oltre i 6400 ISO.

Iniziamo con la logistica. Informiamoci prima sugli orari e su dove si trova la palestra, di solito sperduta nella periferia, per arrivare con un po’ di anticipo. Se la manifestazione non è di alto livello non ci dovrebbero essere problemi di accrediti e se vi presentate all’ organizzazione potrete entrare ai margini dell’ area riservata agli atleti. Ricordatevi di farvi dare l’ elenco degli iscritti, altrimenti avrete foto belle ma non utilizzabili.
Il flash è assolutamente bandito, quindi lasciatelo pure nella borsa, lo tirerete fuori magari al momento della premiazione.
Cercatevi una posizione comoda, possibilmente con uno sfondo il più neutro possibile, oppure con uno striscione commemorativo della manifestazione. Trovatevi da sedere perchè sarà lunga, mi è capitato di stare a scattare otto ore, e vi assicuro che senza monopiede per le braccia è dura.
L’ ottica classica con cui scattare è il 70/200, apertura f/2,8, tempi da 1/300 in su a seconda della specialità, ISO di conseguenza. Meglio una foto rumorosa che una foto mossa.

Vanessa Ferrari

Vanessa Ferrari

Se volete sperimentare il mosso creativo fatelo durante le prove così da non rovinarvi le foto che vi possono servire.
Cercate di capire l’ esercizio, scattate nei momenti topici come l’ apice dei salti, le sospensioni, l’ uscita e l’ entrata. Le foto di schiena non servono, cacciatele pure. L’ atleta si deve vedere in faccia.
Come nel balletto, ci possono essere foto bellissime ma, che rappresentano l’ atleta in posizioni dell’ esercizio scorrette, quindi anche queste non servono. Per capire quali sono fatevi aiutare da atleti, ex-atleti, giudici sino a che non ne avete un infarinatura di base.

Questo è un genere molto specialistico e di solito chi inizia a scattare in questo tipo di manifestazioni si specializza conoscendo così lo sport e gli atleti, fondamento per una buona riuscita di questo tipo di scatti.
Questo vi potrà essere utile: