Crea sito

Fotografare Seriamente – Foto Sportive

Siamo tornati a parlare di fotografia e, nel dettaglio, di fotografia sportiva. Calmi, calmi vi vedo già proiettati verso il Meazza o l’ Olimpico con il vostro 600mm f/4, ma non è ancora tempo, tornate con i piedi sulla terra.

Qui si parla di partire della gavetta, e parleremo in generale senza entrare nello specifico dei vari sport.

In via generale, la fotografia sportiva ha come cardine fondamentale la velocità. Se vi perdete l’ attimo siete fregati, non è che potete chiedere se vi rifanno la scena del gol o il salto. Non avete scattato? Siete fregati.

Quindi in via prioritaria dovete conoscere la vostra macchina a menadito, posizione e funzione di ghiere ed interruttore a memoria senza bisogno di andarli a cercare. Perciò imparate a memoria disposizione, funzioni e azioni della vostra macchina e dell’ obbiettivo; questo vi consentirà di mantenere l’ attenzione su quello che succede.

Seconda cosa, dovete conoscere lo sport che fotografate. Regole, tecnica e protagonisti devono essere per voi pane quotidiano, se non lo conoscete abbastanza studiate. Prendete  dei video, delle riviste, dei giornali e guardate quali sono le fasi clou e le azioni fondamentali da fotografare. Se conoscete lo sport potete prevedere cosa succederà ed essere pronti a scattare.

Terza cosa,  mai come in questa branca della fotografia dovete conoscere chi fotografate. Altrimenti, anche se avrete lo scatto più bello del mondo, ma non conoscete il nome dell’ atleta non avrete nulla per le mani.

Quarto. Siate umili, si inizia dalle serie infime, dai campetti di periferia, dalle palestre degli amici per farsi esperienza. Bisogna farsi conoscere nel “giro”, allargare la cerchia dei contatti, crearsi un archivio, seguire gli sport minori che sono tagliati fuori dai normali canali e poi specializzarsi.

A un certo punto dovrete fare una scelta se volete andare avanti e specializzarvi. Ne parleremo e parleremo anche di tecnica.