Crea sito

Dolciumi, il Monte Bianco

Oggi ricetta dolciaria, ne troverete poche perchè non sono ferratissimo in questo campo ed ho pochi punti fermi.

Il Monte Bianco è un dolce a base di castagne piuttosto elaborato e lungo da preparare ma che non delude mai nessuno.

Iniziamo allora. Tornati a casa dopo aver passato il pomeriggio a raccogliere castagne nel bosco vi potete sedere davanti al focolare acceso ed iniziate a sbucciare il frutto della vostra raccolta. Così mentre in un atmosfera bucolica eseguite quest’ operazione (menosa) state attenti a non tagliarvi con il coltello.

Adesso che avete il vostro mucchio di castagne, sbucciate della buccia più esterna. Gettatele in una pentola, riempite di acqua sino a sommergere il tutto e mettete sul fuoco.

Portate a bollore per pochi minuti. Spegnete e mettetevi a sbucciare le castagne della pellicina interna (enorme menata) stando attenti a non scottarvi, non importa anche se si rompono tanto poi bisogna passarle.

Finita quest’ operazione, con le dita doloranti per il supplizio, aprite il frigo e prendete del latte. Rimettete le castagne nella pentola e ricoprite di latte, aggiungete una stecca di cannella, due etti di zucchero per chilo di castagne e un bicchiere di rhum. Accendete il fuoco e portate a bollore, coprite perchè schizza. Lasciate bollire qualche minuto, spegnete e levate la stecca di cannella.

Tirate su il contenuto della pentola e schiacciatelo con lo schiaccia patate disponendolo in un piatto con andamento tronco-conico. Il latte che rimane nella pentola tenetelo perchè è una delizia e ve lo potete riusare a colazione.

Terminata la montagnetta vi sia aprono due strade. Una, la più classica, a cui deve il nome la ricetta, è quella di ricoprire tutto di panna montate e spolverare di cammella. Infilare in frigo e servire così.

La seconda alternativa, più zozza, è quella di colare del cioccolato fuso sopra, tipo vulcano.

Se lo volete realizzare per servirlo a degli ospiti, porzionatelo già in fase di realizzazione  altrimenti non riuscirete dopo a farne delle fette ben fatte.

2 thoughts on “Dolciumi, il Monte Bianco

Comments are closed.